Pagine

sabato 23 maggio 2020

Milano, dove mangiare all’aperto? 10 ristoranti con dehor

Gli chef milanesi hanno riaperto le cucine e sono pronti a ripartire. Con ambienti ridisegnati, coperti dimezzati, largo al delivery e soprattutto più spazio all’aperto. Non a caso, i primi a riaccendere i fornelli sono stati proprio i ristoranti con cortili e dehor dove apparecchiare (a distanza) i tavoli, approfittando della bella stagione per intercettare la voglia irresistibile dei clienti di stare all’aria aperta dopo mesi di reclusione. I posti sono tanti, difficile scegliere: dove mangiare all’aperto a Milano? Tra giardini segreti, piazze con un’allure metropolitana e marciapiedi riconvertiti in angoli fioriti, ecco gli indirizzi selezionati da noi, per cenare sotto le stelle. E per brindare a un nuovo inizio.

Dove mangiare all’aperto a Milano? Ecco 10 locali con dehor

Paper Moon Giardino

Incastonato nel cuore del Quadrilatero, il giardino segreto di Palazzo Reina ospita una manciata di tavoli in ferro battuto, apparecchiati con candide tovaglie di fiandra. “Lo spazio non manca, così abbiamo scelto un distanziamento maggiore rispetto alle normative per garantire un’esperienza rilassante ai nostri clienti”, spiega il titolare Claudio Bertoni. Ideale per una cena romantica, ha anche un paio di tavoli tondi con spazio sufficiente per accomodarsi in quattro, mantenendo le giuste distanze. Tra i motivi per andarci, oltre al pesce freschissimo, ci sono i cocktail. Come il “Paper Spritz” con prosecco, liquore ai fiori di sambuco, infuso al pepe sichuan e ginger beer aromatizzato al bergamotto.
Aperto a pranzo e cena (chiuso domenica)
Indirizzo: via Bagutta 12, tel. 02.76.00.98.95
Info: papermoongiardino.com

E/N Enoteca Naturale

Un angolo di pace davanti alla Basilica di Sant’Eustorgio, con un bel giardino dove sorseggiare eccellenti vini naturali e ordinare una piccola selezione di piatti. La riapertura ufficiale è prevista per il 1 giugno, con il raddoppio dei tavoli all’aperto. “Rispetto al passato, cambierà il servizio che sarà in stile tradizionale, con i camerieri ai tavoli. Ci mancherà il via vai dei clienti al bancone e la vivacità dei brindisi tra gruppi di amici. Ma abbiamo in programma tante novità, come l’apertura a pranzo nel weekend prevista da metà giugno”, racconta Guido Cerretani, uno dei tre soci. Il locale promuove l’inclusione sociale a richiedenti asilo e sostiene Emergency, quindi oltre a bere bene, si fa anche del bene.
Aperto sempre a cena
Indirizzo: via Santa Croce 19/a, tel. 02.82.77.05.89
Info: enotecanaturale.it

Terrazza Sempione

Nel verde del parco Sempione, lo storico Bar Bianco è un’istituzione dell’estate milanese. Dopo la chiusura dei mesi scorsi, l’ex chiosco della Centrale del latte riapre con una novità: la Terrazza Sempione. Così è stato ribattezzato lo spazio al piano superiore, trasformato in un ristorante in stile lounge con pochi tavoli eleganti e una vista impareggiabile sui giardini pubblici. Aperto a pranzo e a cena, propone un menù fresco e leggero a base di pesce, con poche portate ben eseguite che spaziano dalle insalatone healthy al classico spaghetto alle vongole.
Aperto sempre, a pranzo e a cena
Indirizzo: viale Enrico Ibsen 4, tel. 02.86.99.20.26
Info: barbiancomilano.com

Exit

Un chiosco gourmet dove mangiare a tutte le ore, come nelle grandi metropoli europee. Nascosto in una piazza defilata in zona Porta Romana, è il regno dello chef stellato Matias Perdomo che ha allestito una minuscola cucina a vista con una quindicina di tavoli all’aperto. Le proposte sono ideali per una cena improvvisata o un aperitivo prolungato, con specialità a base di prodotti di qualità a prezzi democratici, da abbinare a un calice scelto tra le oltre 50 etichette di bollicine e vini di ricerca. Imperdibili il pane di Matera con burro salato e acciughe del Cantabrico, le uova alla Exit (con carpaccio di cavolfiore marinato, cremoso di patate, parmigiano e crudo iberico) o, per i più audaci, le lumache.
Aperto dalle 11 a mezzanotte, domenica fino alle 14
Indirizzo: piazza Erculea 2, tel. 02.35.99.90.80
Info: exit-milano.com

SulleNuvole

Un bistrot in zona Isola aperto dalla mattina alla sera, con qualche tavolo anche all’aperto apparecchiato sul marciapiede di via Garigliano. Si comincia la mattina con torte e brioche fatte in casa. A pranzo il menù cambia ogni giorno e risponde alle esigenze di tutti, dai celiaci ai vegani. La sera si trasforma in un bistrot, con piatti invitanti che spaziano dagli spaghetti di grano antico “arrabbiatissimi” al polpo alla piastra con crema di ceci e asparagi. Interessante il nuovo servizio di consegne a domicilio di frutta, verdura, carne e pesce, selezionati tra le eccellenze dei fornitori del locale.
Aperto dalle 7.30 a mezzanotte, chiuso domenica
Indirizzo: via Garigliano, 12, tel. 02.69.00.69.55
Info: sullenuvolemilano.com

Eataly Smeraldo

Il tempio del cibo italiano scommette sul suo impareggiabile dehor, tanto che ha già fatto richiesta al Comune di Milano per ottenere più spazio e allestire con tavolini ben distanziati una buona metà della piazza di XXV Aprile. La proposta gastronomica è essenziale ma di qualità e quest’estate avrà come protagonista assoluta la “pizza al padellino” a base di farine biologiche e servita in mini teglie rotonde. Per evitare di aspettare in piedi in proprio turno, si può usare la app UFirst (una lista d’attesa virtuale che evita di sostare in coda) mentre i pagamenti avvengono al tavolo, con un nuovo sistema contactless. Per qualcosa di più sfizioso, bisogna accomodarsi al ristorante interno del primo piano, mentre il bistrot del secondo piano resterà chiuso ancora per qualche settimana.
Aperto sempre dalle 8 alle 23
Indirizzo: piazza XXV Aprile 10, tel. 02.49.49.73.01
Info: eataly.net

Particolare

Inaugurato esattamente un anno fa a due passi da Porta Romana, festeggia il suo primo compleanno riaprendo il suo dehor di oltre 100 metri quadri con un nuovo allestimento fiorito, studiato ad hoc per rispettare con precisione le norme. La cucina dello chef Andrea Cutillo, creativa e mediterranea, privilegia i prodotti dei piccoli produttori che garantiscono una filiera etica degli ingredienti. Ogni sera si sceglie tra sei portate, con un occhio particolare per i crudi, come la tartare di gamberi e avocado o la battuta di manzo, uovo, capperi, acciughe e cipolla agrodolce.
Aperto a pranzo e a cena (chiuso lunedì)
Indirizzo: via Tiraboschi 5, tel. 02.47.75.50.16
Info: particolaremilano.com

Al Cortile

Nato come indirizzo segreto del mondo della moda e del design, con il passaparola il giardino incantato di via Giovenale si è fatto spazio anche tra i gourmand più esigenti. L’atmosfera unica di questo cortile della vecchia Milano, dove si cena sotto file di lucine circondati da vecchie case di ringhiera, rimane la stessa anche con le nuove norme, con tanto spazio in più tra i tavoli di ferro battuto. “Abbiamo scelto di essere un po’ più rigidi sugli orari, stabilendo delle fasce fisse per le prenotazioni in modo da garantire ai clienti la possibilità di cenare in totale relax”, spiega Libera Massa che, insieme alla chef Barbara Panetti, gestisce un team di sole donne. La novità post riapertura è il brunch della domenica, finora giorno di chiusura del locale.
Aperto a cena da martedì a sabato, domenica a pranzo
Indirizzo: via Giovenale 7, tel. 388 999 0537
Info: alcortile.com

LEGGI ANCHE Le 20 trattorie per una domenica fuoriporta. A due passi da Milano

Clotilde Brera

Esiste qualcosa di più romantico di una cena su una terrazza con vista sulla chiesa di San Marco? Inaugurato un anno fa sulla piazza dove, nell’Ottocento, sorgeva il laghetto che collegava Brera al resto della città, riaprirà ai primi di giugno. Oltre che per l’atmosfera, qui si viene per provare l’esperienza del food pairing, la nuova moda che accosta a ogni piatto un cocktail: al salmone viene abbinato il “Sour di René”, a base di bitter di pesca, sciroppo di aneto, meringhe fresche, tequila e succo di lime, mentre con la cotoletta si sposa l'”Ameri-calmo”, rilettura dell’Americano con bitter alle bacche di goji, vermouth rosso e soda al tamarindo.
Aperto sempre, domenica e lunedì solo a pranzo
Indirizzo: piazza San Marco 6, tel. 02.38.31.64.53
Info: clotildefood.com

Erba Brusca

Sulle sponde del Naviglio Pavese, dove Milano è ancora città ma il verde che costeggia la strada fa subito respirare un clima diverso, si trova il bucolico locale di Alice Delcourt, chef anglofrancese che propone la formula dell’“orto con cucina”. I campi coltivati fanno da cornice a questa ex locanda seicentesca, dove ci si accomoda in giardino per ordinare il menù degustazione che cambia ogni settimana. La novità di quest’estate è la formula picnic, con cesti di squisitezze home made da ordinare online e ritirare all’orario stabilito, per poi sedersi a mangiare sui prati che circondano il ristorante. Il consiglio? Lasciare a casa la macchina e venire in bicicletta: da qui si può partire per Badile di Zibido San Giacomo, dove inizia il percorso “camminare sull’acqua” che porta fino a Gaggiano.
Aperto da mercoledì a domenica la sera e sabato e domenica a pranzo
Indirizzo: Alzaia Naviglio Pavese 286, tel. 02.87.38.07.11
Info: erbabrusca.it

Leggi anche

L'articolo Milano, dove mangiare all’aperto? 10 ristoranti con dehor sembra essere il primo su Dove Viaggi.



from Dove Viaggi https://ift.tt/2XiDnKS
via IFTTT

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.